Love me in Liguria. Un matrimonio d’altri tempi: Villa Marigola

Love me in Liguria. Un matrimonio d’altri tempi: Villa Marigola

“Ebbi un sogno, che non era del tutto un sogno”, scriveva Byron. Mentre il poeta parlava di oscurità, io mi rendevo conto di quanto la frase fosse in realtà adatta anche anche all’essenza eterea di Lerici e il suo Golfo dei Poeti.

Respirando il profumo della baia, avevamo capito all’istante perché fosse tanto amata da personalità come il “giramondo inglese” e Shelley. Lerici, infatti, ispirerebbe la sensibilità e il romanticismo in chiunque. Mentre la barca si avvicinava alla costa quel giorno, ci eravamo sentiti quasi osservati ed indagati dagli occhi inquisitori dell’imponente castello in cima al promontorio roccioso, il guscio del paese, difficile da penetrare. Ma il castello era stato gentile con noi, intuendo le nostre intenzioni pacifiche, e ci aveva lasciati entrare lentamente nella piccola baia, mentre noi rimanevamo in silenzio alla vista del paese che sembrava sorgere dalle acque davanti ai nostri occhi meravigliati. Ed in quel momento avevamo capito che una protezione così solida racchiudeva una bellezza tanto preziosa quanto delicata.

Love me in Liguria, Golfo dei Poeti, Cinque Terre, mare

Lerici aveva rubato il nostro cuore mentre rapiva i nostri sensi: la vista delle case colorate, arroccate e quasi ammassate tra loro, a contrasto con il colore profondamente blu del mare della Liguria e del verde intenso della natura alle sue spalle, il profumo delle onde che accarezzano la costa frastagliata, il chiacchiericcio lieto di chi passeggia per il centro e il rumore leggero delle onde in sottofondo… Il castello ci sembrava promettere che, se ci fossimo abbandonati alla magia di Lerici, avrebbe custodito con cura anche il nostro amore.

Ambientare il nostro matrimonio lì era stato semplice, soprattutto dopo aver visitato Villa Marigola il suo parco perfettamente curato, con l’incredibile scorcio del golfo baciato dal sole. Camminando in punta di piedi tra le sue sale, eravamo stati completamente conquistati dall’aspetto aristocratico meravigliosamente conservato, e non eravamo riusciti a non immedesimarci nello sfarzo del suo passato settecentesco. Da amanti della storia quali siamo, sapevamo che un matrimonio a tema non avrebbe potuto incontrare un contesto più appropriato.

Villa Marigola - matrimonio in Liguria

Il catering ci aveva presentato delle pietanze squisite, e le tavole sono preparate a festa sotto i lampadari luccicanti. Ma i nostri occhi brillano al pensiero del ballo che ci aspetta, in pieno stile dell’aristocrazia che un tempo aveva animato quelle stanze adornate riccamente. Apriremo noi le danze, volteggiando nel grande salone principale, fino a che i nostri piedi ci chiederanno una pausa. A quel punto, sorridendo agli invitati, ti porterò nella grande terrazza al primo piano, dove un tempo sorgeva il Giardino degli Agrumi. Ti sposterò i capelli acconciati da duchessa del 1700, fissando nella mia mente le immagini incantevoli di quel giorno. Rimarremo poi stretti ad assaporare la vista del giardino ornato da statue di marmo e siepi ordinate, mentre il sole infuocato, tuffandosi dietro le isole del golfo, saluterà Lerici, tranquilla e aggraziata spettatrice del nostro giorno più bello.

Giardino Villa Marigola - Love me in Liguria