Venezia, Carnevale: il gioco della seduzione al Caffè Florian

Venezia, Carnevale: il gioco della seduzione al Caffè Florian

Aggiusto leggermente le spalle della giacca dorata e chiudo l’ultimo bottone di velluto nero. Mi calza a pennello. Osservo la mia immagine riflessa sullo specchio della camera soffermandomi compiaciuto sui dettagli curati del mio abito. Sono pronto per uscire.

Tra la fretta e l’euforia quasi dimentico l’accessorio fondamentale del mio costume: la maschera.
Inclino leggermente il capo in avanti e stringo il laccio di raso intorno agli indici per chiuderlo con decisione con un doppio nodo. I miei amici mi aspettano in Piazza San Marco. Chissà se mi riconosceranno.

 

La magia del Carnevale

Durante il tragitto assaporo l’atmosfera magica del Carnevale di Venezia. Gli occhi nascosti si incontrano in sguardi furtivi, donne e uomini improvvisano fantasiosi siparietti e il fascino della trasgressione e del mistero prende il sopravvento.

La piazza è gremita e fatico a farmi strada tra le mille maschere.

maschere carnevale Venezia Caffè Florian

Dalla vetrina del Caffè Florian riconosco un amico seduto all’interno e decido di entrare a salutarlo. L’atmosfera del Florian mi riporta indietro nel tempo, in epoche sconosciute e decisamente affascinanti. Mi trovo nella Sala degli Uomini Illustri, circondato da specchi intarsiati d’oro e comodi divanetti di velluto rosso.

Attraverso un gioco di riflessi vedo una esile figura vestita di nero, con i capelli corvini raccolti e una maschera poggiata sul volto che le fa risaltare le labbra colorate di rosso. È seduta da sola. Penso si sia accorta del mio sguardo. Cerco di focalizzare i suoi occhi, ma è troppo distante da me.
Alcuni minuti dopo decido di alzarmi. La voglio conoscere. Il costume di Casanova si sta forse impossessando della mia anima?

 

Il gioco della seduzione al Caffè Florian

Mi avvicino a lei e scopro i suoi occhi azzurri. Le sue labbra si schiudono e accenna un sorriso.
«Bonsoir», mi saluta. Sto al gioco e le faccio il baciamano«Signor Casanova, lei fa così con tutte?».
Il suo accento francese è facilmente riconoscibile. Le chiedo come si chiama. Mi dice che è poco educato non rispondere alle domande di una signora.

«Mi avvicino solo alle più belle». Lei lo è davvero. Nonostante il suo viso sia quasi interamente coperto riesco a intravedere i suoi lineamenti. Ha un naso piccolo e leggermente all’insù, labbra carnose e una corporatura esile.

maschera donna bianco e nero

Mi invita a sedermi con lei. Parliamo del più e del meno tra un boccone di crostata al pistacchio e lamponi e piccoli sorsi della Cioccolata di Casanova, squisitezza composta da cioccolata calda, crema alla menta e scaglie di cioccolato.

Le chiedo se le faccia piacere unirsi a me e al mio gruppo di amici. Annuisce sorridente, gustandosi gli ultimi sorsi di cioccolata.

Casanova Elixir

Le faccio dunque strada tra i tavolini del Florian e la conduco al posto a noi riservato. I miei amici ci stanno osservando fin dall’inizio. Noto che a fine tavolata ci hanno lasciato due sedie libere. Davanti a una delle due, poggiato sul tavolo, c’è un pacchetto rosso con decori in oro. L’etichetta dice Casanova Elixir.

«Un omaggio del sior Casanova alla sua dama». Sto al gioco e le porgo il pacchetto. Al suo interno scopriamo un medaglione di cioccolato che libera nell’aria profumo di cannella e chiodi di garofano. Condividiamo anche questo.

Casanova Elixir Caffè Florian

«Squisito» esclama guardandomi. «Certo che il “sior Casanova” conosce dei veri gentiluomini!».
Con aria divertita i miei amici si presentano a turno. La serata prosegue tra brindisi e risate in compagnia.

Prima di alzarci per uscire, non sapendo ancora il nome della bella fanciulla vestita di nero, con un gesto veloce le sfilo la maschera dal viso. Lei ride a crepapelle e si presenta come Adeline.

Affascinante, le si addice. Sarà il suo vero nome? Non è importante ora: se le cose andranno per il verso giusto lo scoprirò presto.

Parola di Casanova.

 

> Per maggiori informazioni su vacanze romantiche e matrimoni a Venezia scrivici a info@lovemeinitaly.com

maschere carnevale Caffè Florian Venezia

Dettagli Chiara Peron

“Il Sole si alza mai con la luna storta?”