Non è un sogno, è l’isola di San Clemente

L’orologio della cucina segna mezzogiorno in punto. Argo esce dalla sua cuccia e si stiracchia: per lui è ora di pranzo. Mi alzo dalla sedia e apro la sua scatoletta. Scodinzola in segno di ringraziamento e consuma il suo pasto. Io non credo che pranzerò, ho troppo lavoro da fare. Continuo a digitare e cancellare. […]

Per saperne di più