Scilla: mito, storia e mare in uno dei più bei borghi d’Italia

Scilla: mito, storia e mare in uno dei più bei borghi d’Italia

The village of Scilla, with Castello Ruffo, Calabria

Una ninfa dagli occhi azzurri trasformata in mostro marino per invidia dalla maga Circe e infine pietrificata in scoglio, da cui Skylla o Skyllaion (scoglio in greco); la leggenda di Scilla si perde nella notte dei tempi e rivive attraverso le parole di Omero e di Ovidio.

Il fascino di questi racconti si è mantenuto appieno in questo piccolo borgo calabro, che si affaccia sullo stretto di Messina, tanto da attirare artisti in ogni epoca. Ancora oggi, i tanti pescatori locali sono a disposizione per escursioni tra le Grotte in cui vi accompagneranno con suggestivi racconti su questi luoghi. Vi consigliamo una passeggiata sulle lunghe spiagge di Marina Grande e Chianalea. A dividere le due spiagge ci sono il borgo storico e il Castello Ruffo di Scilla, sul promontorio arroccato, che permetteranno una bellissima vista sul mare limpido e sul panorama circostante.

 

Per scoprire tutti gli altri luoghi romantici d’Italia in cui vivere il vostro amore, acquista qui la nostra guida, tradotta in varie lingue.

 

Maggiori informazioni:

Scilla,

Consorzio Turistico,

tel: +39 0965.754881

mail: info@consorzioturisticoscilla.com

www.consorzioturisticoscilla.com