San Clemente Palace Kempinski: vacanze di famiglia a Venezia

San Clemente Palace Kempinski: vacanze di famiglia a Venezia

La bella stagione è alle porte, le giornate iniziano ad allungarsi e l’aria si fa più mite. La natura si risveglia e ritorna la voglia di stare all’aperto, di praticare sport, di sdraiarsi in un prato e sorridere al sole.
A Venezia è il periodo del Carnevale, che insieme alle vacanze di Pasqua precede le tanto attese ferie estive. Tutte ottime occasioni per concedersi dei momenti da dedicare alla propria famiglia.

Accantonate gli impegni di lavoro e di scuola, fate le valigie e venite a scoprire l’isola pensata per grandi e piccini. Relax e benessere, divertimento e sport: al San Clemente Palace Kempinski Venice non ci si annoia proprio mai!

 

Sportivi a raccolta

Irriducibili sportivi o amanti del relax più assoluto? Da qualunque parte stiate, qui al San Clemente Palace Kempinski troverete quello che fa per voi.

Per tutti coloro che non rinunciano all’allenamento nemmeno in vacanza, il San Clemente dispone di un centro fitness attrezzato con macchine all’avanguardia dove poter allenarsi. Per tutti i running-addicted invece, l’invito è quello di provare il percorso di 1,5 km che percorre tutta l’isola. Le corse all’alba o al tramonto vi regaleranno panorami mozzafiato sulla laguna di Venezia.

Volete sfidare la vostra famiglia in una partita a tennis? Divertitevi nel campo professionale con vista mare: giocare su questo sfondo ha tutto un altro sapore.

Vi piacerebbe invece provare qualche tiro a golf? Custodita nel giardino secolare dell’isola, l’area Pitch & Putt è pronta ad accogliervi.

 

Quando vacanza è sinonimo di benessere

Vi piace lo sport ma solo se siede seduti sugli spalti di uno stadio o se lo guardate in tv dal divano di casa? Siete dell’idea che “vacanza = relax”? Allora la piscina riscaldata all’aperto del San Clemente Palace Kempinski fa al caso vostro. Questo posto è l’ideale per rilassarsi dopo periodi di stress: stesi sui comodi lettini a prendere la prima tintarella della stagione, immersi nel cuore verde dell’isola. E quando il sole si farà troppo forte, trovate riparo nei candidi gazebi a bordo piscina, cornice perfetta dove ritrovare l’equilibrio e la pace dei sensi.

San Clemente Palace Kempinski Venice_Pool_landscape_2016

E se tutto questo non è abbastanza, allora potrete raggiungere l’apice della serenità partecipando alle sessioni di yoga e meditazione. Nascosti tra i rigogliosi giardini dell’isola, avrete modo di sperimentare la quiete e il benessere interiore in un’atmosfera di pace e tranquillità.

 

Divertimento per ogni età

Diciamocelo, tutto questo benessere e relax non è di certo il sogno dei vostri figli. Ma non temete, c’è il Kids Club dove tutti bambini diventano protagonisti! Quest’area riservata ai più piccoli propone attività ludiche e ricreative per tutti i gusti sia all’interno che all’aperto. Qualche esempio? Disegnare, guardare un film o scoprire il parco giochi esterno tra altalene e scivoli. Il team di esperti si prenderà cura di loro in tutto e per tutto, affinché il loro soggiorno al San Clemente si trasformi in un’avventura divertente e indimenticabile.

Mamme, non vi preoccupate, potrete tenere comunque i vostri figli sotto controllo e passare del tempo insieme: infatti il Kids Club si trova a pochi passi dalla piscina e dai giardini.

Insomma, un soggiorno al San Clemente Palace Kempinski è l’occasione perfetta per trascorrere piacevoli momenti a Venezia insieme a tutta la vostra famiglia, in un perfetto connubio tra relax e divertimento!

 

> Per maggiori informazioni su vacanze in famiglia e soggiorni romantici a Venezia scrivici a info@lovemeinitaly.com

Dettagli Tania Ferronato

Sono una linguista che ama la fonologia, i viaggi e il cibo. La mia più grande passione è scrivere. Adoro la sensazione che provo ogni volta che mi ritrovo davanti ad un foglio bianco: è la stessa di quando sono al gate di un aeroporto o dell'attesa di salire su un treno, con lo zaino in spalla. Fermento, curiosità e voglia di liberare la mente e il cuore verso nuovi orizzonti. Per me scrivere è come viaggiare: partire verso confini inesplorati e mete ignote e alla fine, tornare sempre diversi da come si è partiti.