Romantica Tuscia … fuga d’amore a Viterbo e dintorni

Romantica Tuscia … fuga d’amore a Viterbo e dintorni

I borghi medievali tra i due laghi

La Tuscia Viterbese è quella parte del territorio laziale delimitata naturalmente dai laghi di Bolsena e di Bracciano. Nel mezzo, quasi a metà strada tra i due, c’è Viterbo, la città dei Papi, epicentro da cui si irradiano innumerevoli borghi medievali. Uno dei vantaggi di visitare questa zona risiede proprio nella vicinanza tra un borgo e l’altro che predispone i visitatori a un viaggio a tappe, in un susseguirsi ininterrotto di castelli, colline, rocche, vitigni, boschi e casali. Tra i borghi ce ne sono alcuni che rappresentano la meta ideale per una fuga d’amore nel verdeggiante scenario laziale. Ad Acquapendente, nella Cattedrale del Santo Sepolcro, è custodita una pietra macchiata di sangue che si vocifera provenga dal Sepolcro di Gerusalemme e la cripta sotto il presbiterio è tra le più antiche del Lazio. A Gradoli, la Rocca Farnese, maestoso edificio cinquecentesco, si erge a guardia del borgo circondato da boschi e fossati. Capodimonte è tra i più piccoli ma più suggestivi borghi che si affacciano sul lago di Bolsena per gli scorci inaspettati. Montefiascone, meta privilegiata degli ecclesiastici in fuga, è protetta da una fortezza con alte mura difensive, la rocca, che preserva il fascino del tempo congiuntamente a quello della natura.

bolsena

A Bolsena il colore bruno della roccia tufacea del borgo medievale si scontra con le acque azzurre del lago generando una forte impressione visiva. A Tuscania la Torre di Lavello è uno splendido belvedere per ammirare la campagna circostante a volo d’uccello. A Tarquinia le trentotto torri e le case donano alla città quel carattere marcatamente medievale che la rende subito riconoscibile. A Bracciano le abitazioni sono tutte costruite in pietra lavica e l’imponente castello che si erge maestoso con i suoi alti e poderosi torrioni circolari, quasi completamente avvolto dalle piante rampicanti, offre uno spettacolo romantico. Anguillara Sabazia, protesa verso il lago di Bracciano, nel cuore dei Monti Sabatini, è una località balneare. Calcata, il “paese che muore”, sorge su uno sperone che cade a picco nel vuoto inghiottito da una vegetazione impenetrabile, ma oggi è un vivace borgo affollato da artisti e artigiani che, suggestionati da questo posto magico, lo hanno eletto a propria dimora. Vallerano è caratterizzato da mura e torrioni e, nelle sue vicinanze, si trova la Grotta di San Salvatore, una cappella dell’Alto Medioevo che conserva un altare scavato nella pietra viva e resti di affreschi in un’atmosfera arcana…

lago bolsena

Viterbo, la città dei Papi

Da qualsiasi punto la si voglia vedere, Viterbo incarna la città romantica per eccellenza. Non è difficile immaginarsi a camminare nei vicoli medievali, mano nella mano con il proprio innamorato. La città trasuda il fascino antico della storia e della cultura: dalle chiese antiche che punteggiano il centro fino alle acque benefiche delle Terme dei Papi, le occasioni per evadere e rifugiarsi in questo luogo sono davvero tante. Viterbo coniuga le aspettative degli innamorati di ogni epoca perché il ventaglio di eventi e scenari suggestivi è davvero ampio. Ad esempio, per tradizione la sera del 3 settembre una torre alta 30 metri adornata di luci sfila per le vie della città. È la splendida Macchina di Santa Rosa che commemora il trasferimento della salma della santa dalla chiesa di Santa Maria in Poggio al santuario a lei dedicato. Lo spettacolo è talmente affascinante ed evocativo che l’UNESCO l’ha definito Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Soste imprescindibili di una camminata romantica sono il Palazzo dei Papi, ingentilito da una loggia di archi e colonnine binate, il Duomo di San Lorenzo, la piazza del Plebiscito e la chiesa di Santa Maria Nuova, la più antica della città. E poi ancora Piazza della Rocca, Piazza Fontana Grande e Piazza delle Erbe. La cinta muraria che circonda la città contribuisce ad accrescere l’atmosfera di borgo antico, con il folklore delle sue tradizioni, il misticismo delle sue chiese, la bellezza del suo paesaggio. E la gastronomia viterbese fa il resto. Dopo aver girovagato per le viuzze secolari, tra begli edifici e fontane in piperino, gli innamorati potranno finalmente concedersi una cena romantica al lume di candela per coronare la loro fuga romantica.

viterbo