La musica nel cuore, la musica del cuore: quanto conta nel giorno delle nozze?

La musica nel cuore, la musica del cuore: quanto conta nel giorno delle nozze?

Musica matrimonio: come sceglierla

Cosa non dovrebbe mancare mai nei momenti di svago e aggregazione? La musica, ovviamente!

Sfondo sommesso al ristorante, elemento imprescindibile in discoteca, materia di studio, spunto di riflessione. La musica sollecita chi la ascolta in modi diversi e spesso contraddittori provocando meraviglia, gioia, malinconia, rabbia, paura. Ma una cosa è certa: la musica emoziona. Anche la persona più impassibile e controllata si concede un volo di fantasia quando ascolta una bella canzone, cedendo alle suggestioni delle note musicali. La musica è inesorabilmente la regina della festa, colei che accende gli animi, abbatte le barriere, facilita il contatto. Durante il giorno delle nozze non può assolutamente mancare!

musica matrimonio bacio

Invece molto spesso si affronta l’incombenza musicale solo alla fine dei preparativi, quasi si trattasse di un grattacapo fastidioso. Perché la musica, nella sua inesauribile bellezza, può essere anche difficile. Difficile reperire chi la suoni o la canti, difficile selezionare una compilation di brani e un ordine di esecuzione, difficile accordarla con i gusti di tutti gli invitati. La prima cosa da chiarire è la scelta dei professionisti a cui affidarsi: DJ, orchestre, bande, quartetti, cori o gruppi musicali emergenti? Una volta stabilite le vostre preferenze l’indirizzo musicale deriverà di conseguenza e saranno gli artisti stessi a suggerirvi spunti interessanti. Ma non è detto che scelto un genere quello debba rimanere lo stesso durante l’intera giornata. Un’idea originale può essere scandire la musica a seconda dei momenti principali: aperitivo, arrivo degli sposi, pranzo (o cena) nuziale, taglio della torta, ballo e lancio del bouquet. Ognuno di questi momenti richiede un’atmosfera diversa.

musica matrimonio ballo

L’aperitivo e il banchetto sollecitano l’interazione e l’aggregazione sociale, la musica dovrà essere soft, a toni bassi e rilassanti per lasciare le persone libere di conversare. Invece l’ingresso degli sposi deve essere sentito come un momento di rottura e lasciare una forte impressione sui presenti, per questo sarà consigliabile adottare una musica completamente diversa, che può spaziare dalla classica marcia nuziale a una eccitante canzone pop o rock. I brani più allegri, vivaci e festaioli dovranno aspettare fino al ballo, quando gli ospiti, dopo aver parlato e mangiato, avranno finalmente voglia di abbandonarsi alla pista tra salti e danze.

romantica musica matrimonio

Il ventaglio di possibilità è davvero ampio, l’importante è non dimenticare che la musica deve conciliarsi alla danza. Non è bello vedere una pista vuota! Sulle stesse tonalità può inserirsi il momento del lancio del bouquet mentre più delicato e degno di riflessione sarà il taglio della torta, un momento brioso e commovente a coronamento del banchetto nuziale. Gli sposi tagliano insieme il dolce, le loro mani si intrecciano, i loro corpi si abbracciano. Il taglio della torta può essere un attimo sensuale e caloroso che necessiterà di una musica romantica, magari proprio la canzone preferita dei giovani sposi. O quella che li ha fatti innamorare.