Marry Me at Florian: una luna di miele perfetta

Marry Me at Florian: una luna di miele perfetta

Le settimane appena trascorse erano state a dir poco fantastiche.
Un tour mozzafiato delle più note città italiane, da sud a nord, turisti per caso ed escursionisti improvvisati. Dalle costiere riflesse nei profondi mari blu della Sicilia alle lunghe camminate sugli Appennini.
E poi gli itinerari del gusto: impossibile dimenticarli! Mi sale di nuovo l’acquolina in bocca al solo pensiero delle prelibatezze italiane assaporate durante questa nostra luna di miele.

Infine, per chiudere in bellezza, eccoci qui nella città dell’amore, Venezia.
Storia, tradizione e fascino della città unica al mondo, dove l’acqua e la terra si completano e danno vita a un qualcosa di straordinario. Proprio come due persone che si amano.
La parte migliore? Difficile a dirsi. Forse è proprio questa, mentre mi perdo negli occhi color pece di mio marito e lascio che nella mente si affollino i ricordi di questo magico viaggio.

 

Il nostro salotto a Venezia

L’uomo della mia vita è seduto proprio qui, di fronte a me. Il nostro è lo sguardo dell’amore, non servono parole. Ci siamo accoccolati in uno dei salottini del Caffè Florian che ormai è diventato il nostro punto di riferimento. Fin dal primo giorno trascorso a Venezia, siamo rimasti incantati da questo locale. Molti dei nostri giri turistici nella città finivano sempre qui per rilassarci, sorseggiare un buon caffè e magari goderci della musica dal vivo.

Il Florian è come casa per noi: sempre pronto ad accoglierci e a metterci a nostro agio. E soprattutto oggi, che è il nostro ultimo giorno di luna di miele, abbiamo deciso di trascorrere un po’ più tempo su questo morbido divano.
È sempre piacevole vivere l’atmosfera del Caffè. Mi regala sensazioni magiche e ogni volta che ci metto piede ne resto ammaliata, come fosse la prima volta. E anche oggi, il Caffè Florian non si smentisce.

 

La Sala Liberty

Sposto lo sguardo alle spalle di mio marito e vedo la mia immagine riflessa in una delle grandi specchiere che adornano le pareti di questa sala. La superficie di vetro è decorata con un motivo floreale dorato, il quale si intona perfettamente agli eleganti ghirigori dipinti sulle pareti circostanti. Risaltano sull’intonaco bianco e donano luminosità non solo all’ambiente, ma anche a noi stessi. La Sala Liberty è sempre stata la mia preferita tra tutte.

D’un tratto, la calda mano di mio marito si accinge alla mia e l’intreccio delle nostre dita interrompe per un attimo i miei pensieri. Ci guardiamo di nuovo.
“Sono fiero di avere una donna come te al mio fianco. Mi rendi l’uomo più felice del mondo. Ti amo, piccola”.
Arrossisco come la prima volta che ci siamo visti, come la prima volta che lui si è dichiarato… arrossisco, come sempre. E un sorriso mi irradia il volto e il cuore.

 

Seduti a parlare di noi

Vorrei che questo momento non finisse mai. Non so quanto tempo sia passato da quando abbiamo varcato la soglia del Caffè Florian per accomodarci qui a parlare non solo con le parole, ma anche con il cuore. Sorseggio lentamente questo buon caffè che ci è stato servito poco fa da un cameriere molto cortese e sorridente. È un aroma intenso e deciso. Lo gusto bene per imprimere questo sapore tra i miei ricordi: quando penso al Caffè Florian vi associo questo delizioso profumo.

E così tra uno sguardo e qualche carezza, io e mio marito ci ritroviamo a parlare dei nostri progetti futuri.
Come sarà la nostra vita adesso? Cosa cambierà? Ce lo siamo sempre chiesto e immaginato, ma ora si fa sul serio. La nostra nuova casa è pronta per accoglierci: non vedo l’ora di svegliarmi ogni mattina con il mio uomo accanto per iniziare ogni giorno della mia vita con lui.

 

Liete novelle al Caffè Florian

Ma c’è una cosa in particolare che darà una svolta alla nostra nuova vita insieme. Lo guardo dolcemente e intreccio di nuovo le mie dita alla sue. Guido la sua mano verso di me e la appoggio delicatamente sul mio ventre. Al contempo, il cameriere si avvicina nuovamente al nostro tavolo. Dal vassoio argentato ripone sul tavolo davanti a mio marito un piccolo biberon. “Congratulazioni!” esclama sorridendo, e se ne va.

Mio marito si gira verso di me con un brillore che mai avevo visto prima nei suoi occhi. La bocca aperta come un bambino stupito per una nuova esilarante scoperta. Allora gli sorrido teneramente e lui mi abbraccia di scatto, stringendomi forte a sé. Scoppio in un pianto di gioia e sento che anche sulle sue gote stanno scendendo delle lacrime.
Ora è davvero tutto perfetto. Ora è tutto come l’avevo sempre sognato.

 

> Per maggiori informazioni su vacanze romantiche e matrimoni a Venezia scrivici a info@lovemeinitaly.com

Dettagli Tania Ferronato

Sono una linguista che ama la fonologia, i viaggi e il cibo. La mia più grande passione è scrivere. Adoro la sensazione che provo ogni volta che mi ritrovo davanti ad un foglio bianco: è la stessa di quando sono al gate di un aeroporto o dell'attesa di salire su un treno, con lo zaino in spalla. Fermento, curiosità e voglia di liberare la mente e il cuore verso nuovi orizzonti. Per me scrivere è come viaggiare: partire verso confini inesplorati e mete ignote e alla fine, tornare sempre diversi da come si è partiti.