Marry Me At Florian: la mia proposta di matrimonio a Venezia

Marry Me At Florian: la mia proposta di matrimonio a Venezia

Ami qualcuno? Dicono che la gioia più grande sia vederlo felice. Felice come sono io ora, appena tornata da un weekend a Venezia che non scorderò mai più. Ma, lasciate che vi racconti tutto dall’inizio. Avete presente il tipo di donna attenta ai dettagli, con i capelli sempre in ordine e i vestiti dai colori perfettamente abbinati? Ecco, per immaginarvi come sono io dovete pensare all’esatto contrario.

Fergus invece è un uomo molto romantico, preciso e (secondo i miei standard) esageratamente ordinato. È stato lui a organizzare la nostra fuga a Venezia. Da quando conviviamo, la vita è diventata frenetica e il tempo che una volta ci prendevamo per noi presto è stato fagocitato dalle piccole incombenze della vita di tutti i giorni.

 

Colazione al Caffè Florian

Abbiamo lasciato il clima umido della Scozia di sera e, complice lo scalo ad Amsterdam, siamo arrivati a Venezia di prima mattina, quando il sole inizia a scaldare la città e le sue calli iniziano a riempirsi di lavoratori e turisti alla ricerca della foto perfetta. Dopo aver portato i bagagli in hotel, ci siamo diretti subito verso Piazza San Marco. Da quando siamo partiti non avevamo più mangiato niente e presto il nostro stomaco ha iniziato a farsi sentire. Abbiamo deciso dunque di fermarci a fare colazione al Caffè Florian.

Mi sono trovata ad accarezzare il tessuto del divano turchese su cui ero seduta. Specchi decorati a mano, eleganti dettagli di vetro e parquet intarsiato tutt’intorno a me. Di solito non sono una persona molto attenta; qui però l’eleganza qui regna sovrana. Mi trovo nella Sala Liberty del Caffè più antico d’Italia.

cioccolata calda caffè florian

Non curante della dieta, ordino una buona cioccolata calda e una selezione di pasticceria per iniziare al meglio questa giornata.
Fergus, che nel frattempo si è allontanato per fare una telefonata, torna sfoderando un bel sorriso. Gli chiedo quale sia il motivo di questa gioia. Mi dice che è davvero felice di trascorrere un po’ di tempo con me. E lo sono anche io.

Cioccolata e pasticcini sono arrivati. «Quanto tempo è passato da quando ci siamo parlati la prima volta?».
4 anni e 8 mesi, non potrei mai dimenticarmelo! Eravamo entrambi a Venezia per un viaggio aziendale: stavo per scivolare nel tentativo di salire senza aiuti sul taxi acquatico, quando la forte mano di Fergus mi ha afferrata, evitandomi una spiacevole caduta.

 

La solita sbadata

Scoppio a ridere al ricordo della scena e faccio cadere della cioccolata sulle gambe, sporcando i pantaloni. «Sempre la solita», mi dice portandosi la mano tra i capelli.

giovane coppia che fa colazione al Caffè Florian

Chiamo il cameriere che gentilmente mi porta un altro tovagliolo per pulirmi. Noto però che dentro al tovagliolo c’è un foglio azzurro. Riconosco la grafia di Fergus“Seguimi”.

Lo guardo senza capire. Mi prende per mano e mi porta fuori dal locale.

 

Marry me at Florian

L’orchestra del Florian sta suonando una melodia frizzante, come l’aria di questa mattina. Guardandomi intensamente negli occhi mi dice che è stata proprio la mia sbadataggine a farlo innamorare di me. Poi si inginocchia davanti a me. Resto pietrificata. Un cameriere mi porta un enorme mazzo di rose rosse, mentre un altro appoggia sul tavolo una torta a forma di cuore.

Sulla torta, una scritta di cioccolato: “Mi vuoi sposare?”

marry me caffè florian torta

Sono davvero senza parole. Davanti a tante persone che ci guardano, con i pantaloni sporchi di cioccolato… che imbarazzo!

«Si, lo voglio». Fergus mi infila dolcemente l’anello al dito e ci scambiamo un tenero bacio. Sarò  presto sua moglie.

 

> Per maggiori informazioni su proposte di nozze e matrimoni a Venezia scrivici a info@lovemeinitaly.com

cameriere caffè florian

Dettagli Chiara Peron

“Il Sole si alza mai con la luna storta?”