Love me in Toscana. La Toscana è ancora la regione italiana più amata dagli stranieri

Love me in Toscana. La Toscana è ancora la regione italiana più amata dagli stranieri

“Il cielo è pieno di nuvole bianche, leggere, simili ai disegni di un fuoco d’artificio. Le loro ombre scivolano sulle colline fondendosi con le ombre degli alberi. Questa alternanza di luce e di ombra sulla superficie liscia delle colline, che come onde del mare che si spingono l’una dopo l’altra fino all’orizzonte, sembra il respiro della vita stessa, il ritmo solenne della natura, pieno del frinire delle cicale e della luce abbagliante del sole nei momenti in cui spunta dalle nuvole.” (Andreij Tarkovskij)

Ph. Helmut Plamper

Verdi colline che scendono languide, coperte da vigneti vellutati e baciate dalla luce calda del sole, borghi medievali ricchi di tradizioni e sapori antichi, il lento richiamo costante alla “dolce vita”, lo splendido mare che accarezza la costa…

La Toscana ha da sempre affascinato, a ragione, il mondo intero. Per questo, rimane al primo posto tra le località italiane scelte dalle coppie straniere per sposarsi, e si prevede che i numeri siano addirittura in crescita nel 2018. In cima alla lista di chi sceglie questa meravigliosa regione per il fatidico “Sì”, troviamo ancora coppie provenienti dagli Stati Uniti (24,1%) e Regno Unito (21,9%). In aumento sono anche i giovani sposi in arrivo dal lontano Oriente e dai paesi dell’Est.

PH. Helmut Plamper

 

“La Val d’Orcia, connubio di arte e paesaggio, è l’espressione di meravigliose caratteristiche naturali ma è anche il risultato e la testimonianza della gente che vi abita. Tra il paesaggio duro, accidentato delle crete e quello più morbido delle colline dove la macchia mediterranea, i vigneti, gli uliveti, le coltivazioni promiscue si scambiano e si intersecano in affreschi di rara bellezza, si comprende come e quanto abbia pesato la consapevolezza dell’uomo di dipendere, nelle sue opere, dalle risorse dell’ambiente circostante e dal loro utilizzo in modo non distruttivo.”

 

 

La Toscana si apre anche a un turismo di matrimoni non limitato solamente alle tasche più ampie, con una grande maggioranza di celebrazioni di budget standard, mantenendo però la propria essenza raffinata ed elegante che è sempre stata suo grande vanto.

“Borghi e paesi ci aspettano, si snodano come ricordi non ancora vissuti, amore, scegliamo la Toscana. Le terme di Montecatini, il castello dell’imperatore a Prato, la casa del genio di Leonardo a Vinci, le ville nella periferia della maestosa capitale: Firenze. […] La storia racchiusa in ogni muro di Palazzo Vecchio, l’arte sprigionante da ogni opera agli Uffizi. […] Attraversare il Ponte Vecchio ammirando le vetrine dei gioiellieri, passeggiare accanto alle sculture naturali del Giardino di Boboli e visitare la chiesa di Santa Maria Novella e le tombe dei “grandi” in Santa Croce. Da Piazzale Michelangelo Firenze si mostra: maestra, madre comprensiva, diadema che sprigiona bellezza e raccoglie il tempo; i monti oltre i monumenti, il “nastro d’argento” che trasporta la storia.” 

Ph. Roberto Panciatici

 

Le ville antiche e le dimore d’epoca, con la loro atmosfera di sfarzo d’altri tempi, richiamano il numero più alto di sposini per la loro favola d’amore e vengono subito seguite da agriturismi e casali, che catturano per la loro vitalità rustica e il loro contesto ameno.

 

Ph. Roberto Panciatici

Fu una giornata radiosa, in armonia con la natura e con la campagna. Un cocktail di allegria e romanticismo ispirava agli invitati lacrime di gioia e commozione e a noi emozioni inspiegabili. Trasportati dal profumo dell’amore attraversammo il paese per festeggiare in un antico casolare adagiato sulle dolci colline toscane. Per l’occhio attento del fotografo ci baciammo sotto pergolati ricamati dalle viti, tra gli olivi che costeggiavano un antico frantoio, seduti sulle ultime balle di fieno o su un vecchio aratro.”