Love me in Liguria: pesto genovese

Love me in Liguria: pesto genovese

Il pesto è senza dubbio uno dei capisaldi della cucina ligure. La celebre salsa verde a base di basilico, pinoli, olio e parmigiano è conosciuta in tutto il mondo e ha origini antichissime risalenti all”800. La sua destinazione d’uso non si limita solo alla pasta, ma è ottima anche sulle patate lesse o sul pane tostato in bruschetta. Se un tempo il pesto veniva preparato con il mortaio “a mano”, oggi è sufficiente avvalersi di un buon mixer per ottenere un risultato più che soddisfacente, facendo attenzione solo a non frullare troppo velocemente in modo da non fare ossidare e inscurire le foglie di basilico.

Ma come si fa il famoso pesto genovese?

Gli ingredienti che servono sono:

-Basilico fresco a foglia piccola (50 grammi circa);

-Olio extravergine di oliva (mezzo bicchiere);

-Sei cucchiai di parmigiano grattugiato;

-Due cucchiai di pecorino grattugiato;

-Due spicchi di aglio;

-Un cucchiaio di pinoli;

-Sale q.b.

Lavare bene le foglie di basilico e lasciarle asciugare. Nel mentre, frullare l’aglio con il sale e i pinoli, fino a raggiungere una consistenza cremosa. A questo punto, aggiungere poco alla volta le foglie di basilico fresco, i formaggi a seguire e completare il tutto con l’olio extravergine versato a filo.

Love me in Liguria, pesto genovese

«“In Liguria le varietà sono coltivate nel Sarzanese, nel Savonese, nell’Imperiese, nel Genovesato…” Lo sguardo ammaliato, ascolti con incanto mentre il cameriere ti racconta la storia del pesto genovese, sotto gli occhi un piatto di pasta colorato di verde. Una salsa fredda, un sapore genuino frutto di una preparazione veloce, l’aroma fresco del basilico che ti conquista il palato. Il cameriere ti confessa che nacque come alternativa popolare alle costose spezie di monopolio veneziano, per poi divenire lentamente condimento d’eccellenza della gastronomia ligure.“Un’evoluzione degna delle più belle storie d’amore” gli rispondi, mentre sorseggi un calice di vino bianco, la perfetta abbinata.Tra aglio, basilico, pinoli, pecorino
e olio extravergine, il pesto genovese è un’esplosione d’amore avvolta nella mia forchetta. Eppure, i miei sensi sono pieni solo di te.»