Isabel, promessa sposa nella Riviera del Brenta

Isabel, promessa sposa nella Riviera del Brenta

Isabel è una donna determinata ed indomabile ed allo stesso tempo premurosa e sensibile. Lei si nutre di emozioni e vive in perfetta simbiosi con la natura, tanto da essere amareggiata e in pena durante una grigia giornata d’inverno. In primavera ama passeggiare lungo le verdeggianti rive della Riviera del Brenta, ammirando le ville dei nobili veneziani, sovrastate da maestosi alberi di pioppo.

Le piace osservare gli eleganti salici, pronti a dare ristoro durante le giornate più afose, e i secolari glicini, i cui fiori impregnano l’aria di un delicato profumo. Isabel immagina quei fiori tra le sue mani, raccolti in un bouquet dai nastri rosa, della stessa tonalità delle sue gote quando arrossisce per l’imbarazzo. 

 

La Villa, il Labirinto, la Dea

Riviera del Brenta scorcio

Isabel è curiosa: un cancello chiuso con un lucchetto arrugginito per lei rappresenta un prezioso scrigno con dei segreti da svelare. Lei ne aveva scoperto uno e lo custodiva gelosamente lungo la sua amata Riviera del Brenta: il giardino di Villa PisaniLei finge di essere una donna di corte, intenta a passeggiare e a scherzare con le altre dame. Immagina di giocare a nascondino all’interno del labirinto. Si spaventa alla vista delle statue di gloriosi cavalieri.

L’edera, abile stilista, ha ricavato un morbido mantello che funge da coperta nelle fredde notti d’estate e da scudo durante gli improvvisi acquazzoni estivi. Ad Isabel piace mettere in scena la fuga notturna di una dama avventuriera, pronta a tutto per avere un bacio dal suo cavaliere. L’amante valoroso la aspetta impaziente al centro del labirinto, illuminato dai raggi del plenilunio. Ed io, che amo osservare i suoi occhi sognanti fissi verso l’orizzonte, pronti a vivere una nuova avventura, ho deciso di aspettarla in una notte di luna piena al centro del labirinto, nella torre dove si erige la statua della Dea Minerva, regina della lealtà e della giustizia. Ed è lì che ho chiesto ad Isabel di essere la mia Minerva, nella buona e nella cattiva sorte, nella salute e nella malattia.

Da quel giorno dunque, all’interno del labirinto della Villa, la Dea Minerva custodisce le nostre promesse.

 

Riviera del Brenta bacio

Dettagli Chiara Peron

“Il Sole si alza mai con la luna storta?”