Bouquet Made in Italy: Origini e curiosità

Bouquet Made in Italy: Origini e curiosità

Il bouquet è uno dei simboli più importati delle nozze. Accompagnerà la sposa in uno dei giorni più belli della sua vita e sarà uno dei dettagli più fotografati. Per questo motivo bisogna dare ad esso importanza. È fondamentale che la composizione floreale sia in perfetta armonia con il tema del matrimonio. Soprattutto dovrà essere abbinato all’abito della sposa ed essere espressione della sua personalità. Ogni stile insomma vuole il suo bouquet! Bianco, colorato, a cascata, tondo, a goccia o a gambo lungo; la sposa ha l’imbarazzo della scelta! Come regola generale per abiti più semplici potete osare un mazzo di fiori elaborato per dare quel tocco in più al vostro stile. Per abiti molto ricercati meglio optare per un bouquet più sobrio.

sposa-eccitato-con-il-suo-bouquet-di-nozze_1153-1826

 

Il Bouquet deve soddisfare tutti i sensi della sposa, fra cui l’olfatto. L’ideale è usare fiori di stagione dal profumo fresco e inebriante. Lasciatevi consigliare dai fioristi del nostro bel paese che ben conoscono l’unicità dell’eleganza italiana. Sapranno suggerirvi composizioni sofisticate, belle e uniche del vostro bouquet made in Italy. Per le più tradizionaliste e scaramantiche, si può scegliere di seguire il linguaggio dei fiori. Ognuno infatti ha un suo significato che può essere considerato nella composizione del bouquet. Fra i fiori più utilizzati nell’elaborazione del bouquet made in Italy: la rosa indica devozione; il giglio purezza ma anche nobiltà d’animo e perseveranza; l’iris simboleggia la fede e la speranza; il giacinto la fedeltà in amore; mentre calle e orchidee rappresentano la femminilità. Ci sono tanti altri fiori da scoprire e poter utilizzare con altrettanti significati.

flowers-260898_960_720

Il bon ton del bouquet

Secondo la tradizione il bouquet è l’ultimo omaggio che il futuro sposo, in quanto fidanzato, fa alla sua promessa. Sebbene sia la sposa a sceglierlo è lui a ordinarlo ed a farlo recapitare a casa della sposa. Per risalire alle origini del bouquet dobbiamo arrivare sino agli arabi. Gli arabi onoravano la sposa con candidi fiori d’arancio come augurio d’avere una prole numerosa. Gli stessi fiori finirono per ornare il bouquet della sposa.In ogni matrimonio che si rispetti non può mancare il lancio del bouquet. Secondo la tradizione avviene all’uscita della chiesa, ma sempre più frequentemente viene lanciato alla fine del ricevimento. La sposa gira le spalle ad un gruppo di nubili invitate e lancia il bouquet. La tradizione vuole che la ragazza che riuscirà ad afferrarlo sarà la prima a sposarsi.

primo-piano-di-sposi-tenendo-premuto-il-bouquet-di-nozze_1157-321

È proprio la cura dei particolari rende la cerimonia perfetta. Il bouquet è il compagno inseparabile della sposa. Per questo suo stretto e continuo contatto rappresenta un dettaglio davvero importante che, se scelto con cura, contribuirà a rendere il vostro matrimonio speciale. Un bouquet made in Italy racchiude in se tutto il fascino della bellezza italiana. Vi accompagnerà in questo giorno fatto di intense emozioni e sarà simbolo del vostro straordinario matrimonio.