Dimmi *BLING*

Dimmi *BLING*

Gli anelli da sposa dal fidanzamento al Sì

 Se c’è una cosa che abbiamo imparato molto bene dalla pubblicità è che “Un diamante è per sempre”.
Ma sappiamo invece qual è la storia che si cela dietro la scelta di una pietra tanto preziosa per chiedere la mano di una donna?

 Anelli da sposa, gioielli di fidanzamento

PRIMA DELLE NOZZE

La prima fortunata destinataria di un anello con diamante fu Maria di Borgogna, fidanzandosi con l’Arciduca Massimiliano d’Austria nel 1477.
Nel corso dei secoli il piacere di regalare questa preziosa pietra ha subito variazioni altalenanti, dovute naturalmente a guerre e crisi economiche.
Fu proprio l’azienda De Beers, nel 1974, a far impennare nuovamente le vendite dei diamanti proprio grazie allo slogan di culto che ricordiamo ancora oggi e sempre.

Anelli da sposa, gioielli di fidanzamento

Onere e onore dello sposo decidere quale “taglio” scegliere per la fatidica proposta; che sia un “solitario”, una delicata fedina, o l’ambitissimo “trilogy” (tre diamanti che rappresentano ieri, oggi e domani), l’anello incarna il significato di un amore profondo e della volontà di portare avanti un legame destinato a durare nel tempo.

Anelli da sposa, gioielli di fidanzamento

Oggi la moda vede ritornare in auge anelli “vintage” magari appartenuti a madri o nonne, per prolungare una fortunata tradizione matrimoniale, costosi diamanti dai colori alternativi al classico bianco (rosa o giallo), e le altre pietre preziose, scelte in base al gusto della futura sposa e montate ad arte.

Anelli da sposa, gioielli di fidanzamento


IL GIORNO DEL MATRIMONIO

 Non esistono raccomandazioni particolari per quanto riguarda i gioielli da indossare il grande giorno; importante armarsi invece di buon senso (estetico) e non esagerare con parure di orecchini, collane e bracciali. La sposa brillerà già di per sé ed è meglio puntare su un unico pezzo, magari in armonia con i decori dell’abito da sposa, o che abbia un importante valore affettivo.

La fede sarà l’unico anello consentito quel giorno. Riponete pertanto al sicuro quello di fidanzamento, che potrà essere “rispolverato” subito dopo le nozze.

Anelli da sposa, gioielli di fidanzamento

Le perle sono l’unica pietra che, per tradizione, è assolutamente sconsigliato portare. Si dice che, se regalate, portino lacrime.
Ma è anche vero che “a caval donato non si guarda in bocca” e se vi capita di riceverle, basterà restituire una moneta al mittente.